Consiglio di lettura – L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio

Chiunque abbia letto almeno un suo libro sa quanto Haruki Murakami sia un visionario: le sue storie sono costellate di vicende al limite col surreale e popolate da personaggi tutto fuorché ordinari. Eppure, nonostante la tendenza a un caotico magic realism, nel 2013 il maestro Murakami ha prodotto il libro di cui consiglio fortemente la lettura, un delicato ma intenso romanzo di formazione intitolato “L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio”.

Tazaki Tsukuru, nato a cresciuto a Nagoya, si trasferisce a Tokyo per studiare all’università. Ha vent’anni quando i suoi quattro migliori amici, gli unici che abbia mai avuto, inspiegabilmente e all’improvviso gli voltano le spalle.

“Scusa, ma d’ora in poi sarebbe preferibile che tu non chiamassi più nessuno di noi”.

Sono sedici gli anni di pellegrinaggio di Tazaki Tsukuru, anni di profonda indagine personale e di sofferta agonia; ma, come una fenice, Tazaki risorgerà dalle proprie ceneri e, dopo sedici anni, troverà il coraggio di colmare l’abisso di dolore in cui ha vissuto per molto tempo.

“L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio” concentra in meno di trecento pagine il viaggio emotivo e sentimentale di un ragazzo il cui dolore l’ha reso sì una persona nuova ma non immune alle ferite aperte del passato. Questo romanzo è una meditazione sulla natura della felicità, una storia agrodolce che fa riflettere su quale sia la vera forma dell’amicizia.

Tazaki Tsukuru

Nonostante la narrazione sia in terza persona, i personaggi ci vengono presentati e descritti dal punto di vista di Tazaki: il risultato è un insieme di immagini intrise di affetto e di nostalgia. Murakami riesce perfettamente a farci scivolare nei panni del protagonista, il quale, involontariamente prendendoci per mano, ci guida nella rievocazione del suo dolore e, successivamente, nel suo confronto diretto e nella scoperta della verità.

Pubblicato in Giappone nel 2013, in Italia “L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio” è edito da Einaudi dal 2014. Appartiene alla collana “Einaudi Super ET”. Su Spotify è possibile trovare la playlist, creata da Einaudi, contenente i brani musicali citati nel romanzo.

Autore: Rebecca Moggia

Appassionata di scrittura e letteratura, spesso fa a pugni con la tavoletta grafica. Frequenta il corso di laurea magistrale in Editoria Digitale. Fa parte di RadioEco dal 2019.

Leave a Reply

Your email address will not be published.