Milan da scudetto? Feat. “Forza Milan” 2×10; Eravamo 4 Amici al VAR di radioeco.it

Decimo appuntamento di Eravamo 4 Amici al VAR! Oggi con noi c’è un ospite speciale: Fosco Riccorutti, fondatore e amministratore della pagina Facebook “Forza Milan“. Grazie alla sua conoscenza dell’ambiente rossonero abbiamo discusso sull’andamento del Milan in questa stagione: nonostante la sconfitta con l’Atalanta questo Milan è da scudetto? Guardando il mercato in entrata si, ma andiamo con ordine.

Roma: dall’inferno alla possibile rinascita

Partiamo dalla Roma. La squadra della capitale non ha passato sicuramente una buona settimana: dopo essersi trovata nei piani alti della classifica perde malamente il derby e arretra in classifica. Dopo aver perso la prima partita della stagione arriva una mazzata ancor peggiore. Nel turno di coppa italia la Roma viene eliminata dallo Spezia per 4-2, ma non sarà questo il risultato ufficiale. Per la seconda volta in stagione i giallorossi perdono per 3-0 a tavolino a causa dei sei cambi a partita in corso. Dopo l’accaduto i Friedkin hanno avviato una caccia all’uomo per trovare un responsabile e le colpe sono ricadute su Gombar che è stato immediatamente dimesso dal suo incarico di dirigente. La squadra ha avuto contrasti con Fonseca in settimana e Dzeko è stato mandato in tribuna per la partita di campionato.

In campionato i giallorossi affrontano di nuovo lo Spezia: dopo essere andati in vantaggio per 3-1 la Roma si fa rimontare e il risultato si fissa sul 3-3. Lorenzo Pellegrini però decide di siglare il gol vittoria oltre il novantesimo e regala i 3 punti alla Roma. Fantasmi per ora scacciati e sorrisi sulla faccia di tutti, ma questa squadra non ha sicuramente i mezzi per poter competere con Milan e Inter per lo scudetto.

Juve: ennesima polemica sugli arbitri?

Dopo la sconfitta contro l’Inter la Juventus aveva bisogno di tornare a vincere. Lo ha fatto in Supercoppa e lo ha fatto in campionato contro il Bologna. Due vittorie importanti che fanno ben sperare la tifoseria. Tutto molto bello, ma sono emerse nuove polemiche arbitrali: molti infatti contestano un rigore non dato al Bologna per fallo di Chiellini su Tomyasu. La dinamica è sembrata molto simile al rigore concesso all’Atalanta il giorno prima per fallo di Kessié su Ilicic. Ne abbiamo parlato in puntata anche con Fosco, quindi ascoltatela per sapere le nostre impressioni!

Altri invece si sono lamentati per la mancata espulsione di Arthur anche se non ci sono stati interventi che avrebbero fatto pensare ad un secondo giallo. In ogni caso non sono mancate le polemiche sui social, soprattutto da parte di uno dei nostri speaker nei confronti di un noto giornalista…

Milan vs Inter: lo vinco io o lo vinci tu?

Secondo passo falso del Milan in campionato e seconda occasione sprecata da parte dell’Inter.

Milan che cade in casa contro l’Atalanta per 0-3, con la Dea che è stata di gran lunga superiore per tutto l’arco dei novanta minuti grazie anche ad un ispiratissimo Ilicic. Il rigore fa discutere? Certamente. Deve essere un alibi? No, da questa partita il Milan deve imparare e puntellare gli errori commessi per puntare allo scudetto. Dopo il mercato fatto in entrata poi adesso nessuno può più nascondersi: l’obiettivo è diventato lo scudetto.

Come detto in precedenza l’Inter non approfitta del passo falso del Milan e pareggia ad Udine per 0-0. Una partita equilibrata, ma che verrà ricordata per le espulsioni a fine partita di Conte e Oriali, entrambi molto polemici con l’arbitro Maresca.

“Sei sempre tu Maresca… eh. Sei sempre tu, Maresca. Anche al Var, sei sempre tu. Bravo Maresca”. Queste le parole dette da Conte nei confronti dell’arbitro. La risposta di Maresca però non si è fatta attendere: “Bisogna saper accettare il risultato anche quando non si vince!”. Adesso si attende una maxi squalifica nei confronti del tecnico nerazzurro.

.

.

.

Per questa puntata è tutto! Vi invitiamo a seguire la pagina Instagram @radioeco_unipi per rimanere aggiornati su tutto il mondo della nostra web radio.

Eravamo 4 Amici al VAR è il podcast calcistico di Radioeco.

Da sinistra: Pasquale Gorrasi, Walter Grillo, Matteo Bertolini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *